Home page Vacanze Atlante Percorso storico Gastronomia e-business Contattaci
 
home » turismo
 
.::.Turismo

Itinerari turistici

Cerca itinerario

Cerca monumento

Dove dormire

Itinerari più votati

Monumenti più votati

.::. Soggiorni
Soggiorno da Cubicula Hospitalia Bed And Breakfast. Troverete eleganza, cortesia e convenienza. E' vicinissimo al mare e a pochi passi da siti storici ed archeologici.
Cubicula Hospitalia B&B

Chiesa di Santa Chiara - Corigliano Calabro   (CS)

Detta popolarmente delle Monachelle, fu costruita nella seconda metà del 700 inglobando una chiesetta più antica, in seguito divenuta parlatorio. Il vicino, e tuttora comunicante, convento delle Clarisse fu chiuso nel 1919 e da allora adibito a scuola. La facciata è barocca, suddivisa in due ordini, entrambi con paraste a capitello composito, ricco cornicione ed un timpano centrale, sormontato da un fastigio, nel superiore. Tre tondi con le immagini di Santa Chiara, San Francesco ed il simbolo dell’Ordine Francescano circondano l’unico grande portale. Un’ampia orchestra, cinta da una bella grata in ferro battuto, precede la sola navata della chiesa, decorata con motivi barocchi. Una cantoria, con un magnifico organo del 1735, racchiuso in un artistico mobile, è appoggiata alla parete di destra. Sulla stessa parete, due tele di autori ignoti: Bambino in gloria adorato da Francescani e Madonna attorniata da angeli. Tre altarini attaccati alla parete sinistra, con al di sopra altrettante tele, due delle quali, una Madonna con Bambino, con ai piedi Santa Chiara ed angelo, ed una Sacra Famiglia, di autori ignoti; la terza, un San Michele Arcangelo di Nicola Menzele. Una balaustra in ferro battuto, sul cui cancello si scorgono le quattro cornucopie, simbolo della città, delimita l’abside. Ai lati dell’altare maggiore, in marmi policromi, due tondi con ritratti di vescovi; dietro, una Madonna con bambino, con ai piedi Santa Chiara e San Francesco, olio su tela di anonimo. In alto, una SS. Trinità, anche questa anonima. Un ultimo dipinto sul soffitto della navata: Santa Chiara e suore di clausura che difendono il Santissimo dall’assalto di guerrieri, ascrivibile a Pietro Costantini. Tutte le tele sono del 700.

_______________________________________________

Vota il monumento  |  Leggi i giudizi | Segnala ad un amico

.:. Calabria

webcalabriaCard
.:. atlante
.:. turismo
.:. percorso storico