Home page Vacanze Atlante Percorso storico Gastronomia e-business Contattaci
 
home » turismo
 
.::.Turismo

Itinerari turistici

Cerca itinerario

Cerca monumento

Dove dormire

Itinerari più votati

Monumenti più votati

.::. Soggiorni
Soggiorno da Cubicula Hospitalia Bed And Breakfast. Troverete eleganza, cortesia e convenienza. E' vicinissimo al mare e a pochi passi da siti storici ed archeologici.
Cubicula Hospitalia B&B

Chiesa di San Marco - Rossano   (CS)

Monumento nazionale, è senza dubbio alcuno un capolavoro dell’arte bizantina in Calabria, definito, con fantasia, Basilica in miniatura o chiesa bellissima e rarissima. È un vero gioiello, quasi gemello della forse più famosa Cattolica di Stilo, che ha conservato intatto il suo fascino, a dispetto delle ingiurie del tempo, dei terremoti, tremendo quello del 1836, e dell’abbandono. Molto merito va ai restauri degli anni trenta, che lo hanno letteralmente salvato dalla rovina e ne hanno ripristinato gli elementi primitivi.

All’esterno, si presenta come un quadrato con un corpo avanzato e tre absidi pronunciate, ricoperto da cinque cupole cilindriche a calotta. Le quattro cupole laterali poggiano su sei pilastri in muratura intonacati; solo quattro, e dello stesso tipo, sono invece i pilastri che sostengono la quinta centrale più alta. Su ogni cupola si apre una monofora.

La pianta è a croce greca inscritta nel quadrato. Le volte a botte delle cupole sono in perfetta corrispondenza dei bracci della croce. L’interno è veramente solenne: quattro imponenti pilastri, in muratura e senza capitelli, a sostegno di altrettanti archi coronati, dividono in quattro l’aula, che segue il vestibolo e precede le tre absidi, delle stesse dimensioni. Le bifore che si aprono sulle absidi laterali sono divise da pilastrini in tufo, mentre nella centrale funge da sostegno una piccola colonna in marmo scanalata, sicuramente greca e proveniente dalla vicina Thuri, scoperta durante la riapertura della finestra.

Il frammento d’affresco apparso durante i restauri degli anni trenta, è visibile sulla parete sinistra, vicino al presbiterio: è l’immagine della Madonna in trono col Bambino, l’Odigitria, dallo stile e dai colori inconfondibilmente bizantini, databile, come la chiesa del resto, al IX-X secolo. Infine, le ben distinguibili lettere greche, sopra le due figure, fanno supporre che tutta la parete, se non tutta la chiesa, era coperta da affreschi, prima della sconsiderata imbiancatura.

Bella, nella sua semplicità, la pila-acquasantiera in pietra dell'XI secolo.

_______________________________________________

Vota il monumento  |  Leggi i giudizi | Segnala ad un amico

.:. Calabria

webcalabriaCard
.:. atlante
.:. turismo
.:. percorso storico