Home page Vacanze Atlante Percorso storico Gastronomia e-business Contattaci
 
home » turismo
 
.::.Turismo

Itinerari turistici

Cerca itinerario

Cerca monumento

Dove dormire

Itinerari più votati

Monumenti più votati

.::. Soggiorni
Soggiorno da Cubicula Hospitalia Bed And Breakfast. Troverete eleganza, cortesia e convenienza. E' vicinissimo al mare e a pochi passi da siti storici ed archeologici.
Cubicula Hospitalia B&B

Il Castello - Oriolo   (CS)

╚ un maniero d'aspetto massiccio e poderoso, edificato sulla roccia che domina Oriolo, di cui Ŕ vanto ed edificio pi¨ importante. Dichiarato Monumento Nazionale nel 1938, non si conosce con certezza la sua origine. Quasi certamente al periodo romano risale il primo nucleo, abbandonato dopo le invasioni barbariche e ricostruito in periodo bizantino sulla pianta del primitivo impianto. Rinforzato nel periodo normanno, il suo impianto attuale si deve ai lavori fatti eseguire dai Sanseverino, signori di Oriolo, nel primo 400, ed alla profonda ristrutturazione voluta da Alessandro Pignone del Carretto, la cui famiglia era subentrata ai Sanseverino alla metÓ del 500, alla fine dello stesso secolo.

La costruzione Ŕ quadrangolare, con torrione quadrato e torrette cilindriche agli angoli; originariamente munita di quattro bastioni e torri angolari due delle quali scomparse in seguito ad una frana. L'antico ponte levatoio Ŕ stato sostituito in epoca recente da una scalinata a due rampe, alla cui sommitÓ c'Ŕ il portone sormontato dallo stemma dei Pignone. Dopo il primo posto di guardia, di forma semicircolare e seminterrato, il percorso che conduce alla corte interna e sul quale si apre una serie di locali adibiti a stalle e depositi. Sulla sinistra, un altro percorso, parte in galleria e parte in loggiato, aggiunto da Alessandro III, porta al piano militare, nella vecchia struttura normanna. Il piano si apre con una sala circolare che precede un salone con volta a botte in laterizi a coltello, la sala d'armi, comunicante con le torri ed il mastio. Ad essa adiacente, c'Ŕ la torre circolare sud, con gli affreschi nella volta di copertura del primo 600.

Dal vasto cortile, con il pi¨ antico stemma dei Pignone incastonato in una parete, si accede al piano nobile, soppresso nell'ottocento. Interessante Ŕ il mastio, la torre quadrata normanna, che si sviluppa su due piani ed un sotterraneo inagibile, decorata da monofore con archi a tutto sesto, oggi murate.

Sempre dal cortile si accede ad un piano rialzato, le cui stanze sono in successione ed alcune degne di nota: quella circolare della torre sud est, ad esempio, adibita a stanza da letto, e quella con il caminetto del 600, con gli affreschi del 5-600 alle pareti ed i decori sul soffitto di legno.

Il castello oggi Ŕ proprietÓ del Comune, che vi ha fatto installare una stazione meteorologica ed un osservatorio sismico.

_______________________________________________

Vota il monumento  |  Leggi i giudizi | Segnala ad un amico

.:. Calabria

webcalabriaCard
.:. atlante
.:. turismo
.:. percorso storico