Home page Vacanze Atlante Percorso storico Gastronomia e-business Contattaci
 
home » turismo
 
.::.Turismo

Itinerari turistici

Cerca itinerario

Cerca monumento

Dove dormire

Itinerari più votati

Monumenti più votati

.::. Soggiorni
Soggiorno da Cubicula Hospitalia Bed And Breakfast. Troverete eleganza, cortesia e convenienza. E' vicinissimo al mare e a pochi passi da siti storici ed archeologici.
Cubicula Hospitalia B&B

Chiesa del Beato Angelo - Acri   (CS)

È un monumentale edificio sacro improntato al tipo delle Chiese romane del 600, sebbene edificato, a cura di Padre Giacinto da Belmonte, tra il 1893 ed il 1898, anno della consacrazione.

La facciata, in pietra rosata di Mendicino, è divisa in tre parti da due ordini di paraste, con un cornicione. Particolare il finestrone a balconata, tra le due statue dei Santi Francesco d'Assisi ed Antonio da Padova, in altrettante nicchie. Sul cornicione, un rosone sormontato da una croce. Il portale ad arco è in bronzo, con scene sacre a rilievo. Ai lati del portale, le statue dell'Addolorata e del Beato Angelo, in altre due nicchie.

Belle le torri campanarie simmetriche a pianta quadrata, terminanti a cuspide, alte 31 metri. La cupola è a tamburo, esagonale, con finestroni e lanterna culminante nella croce; è alta 35 metri e rivestita da maioliche.

All’interno, la navata unica rettangolare con volta a botte ed archi ciechi alle pareti, termina con l’abside sormontata dall’alta cupola, internamente affrescata con scene della vita del Beato, opere di V. Montefusco; dello stesso autore i Quattro Evangelisti raffigurati nei pennacchi sottostanti. Nel transetto destro, il fonte battesimale con un dipinto della Pietà; nel transetto sinistro, il coro in legno con la tela di un Crocifisso; fonte e coro sono stati realizzati negli anni 70. Il pavimento, in granito a grandi riquadri, è decorato con motivi geometrici policromi che tracciano una simbolica croce. Nella recente cantoria, l’organo a canne, inaugurato nel 1964 in occasione della festa del Beato; ai lati i due quadri di San Michele Arcangelo e della Porziuncola.

Dietro il recente altare maggiore, i dipinti della Madonna del Carmelo, del Beato Angelo, della Sacra Famiglia e di San Nicola di Bari. Un dipinto dell’Immacolata è posto sul vecchio altare maggiore, riadattato a scanno. Altri cinque altari sulla parete destra della navata, quattro su quella di sinistra: ognuno è sovrastato da un dipinto. Monumentale è il pulpito in marmi policromi retto da due colonne.

Nella Cappella dell’Urna, un mosaico in stile paleocristiano ed una vetrata a croce, la Crux Gemmata, che raffigura la vita del Beato.

Infine, la Cappella del Beato Angelo, con l’urna cineraria del Beato, in ottone e bronzo, con pareti di cristallo molto spesso.

Dal 21 luglio 1980 la chiesa è stata elevata a Basilica Minore da Giovanni Paolo II.

_______________________________________________

Vota il monumento  |  Leggi i giudizi | Segnala ad un amico

.:. Calabria

webcalabriaCard
.:. atlante
.:. turismo
.:. percorso storico