Home page Vacanze Atlante Percorso storico Gastronomia e-business Contattaci
 
home » turismo
 
.::.Turismo

Itinerari turistici

Cerca itinerario

Cerca monumento

Dove dormire

Itinerari più votati

Monumenti più votati

.::. Soggiorni
Soggiorno da Cubicula Hospitalia Bed And Breakfast. Troverete eleganza, cortesia e convenienza. E' vicinissimo al mare e a pochi passi da siti storici ed archeologici.
Cubicula Hospitalia B&B

Chiesa di San Michele Arcangelo - Belcastro   (CZ)

Molto antica, risale alla prima metà del IX secolo e per lungo tempo fu la cattedrale di Belcastro. Più volte ristrutturata a causa di una cattiva progettazione che, nei secoli, ne ha compromesso la stabilità. Restaurata anche pochi anni fa.

Si presenta con una bella facciata romanica, divisa in tre parti da quattro lesene con cornicione lavorato. La parte centrale, a due ordini, termina con un timpano; le due laterali sono invece coronate da una balaustra. I portali sono tre, a tutto sesto ed identici per forma, il centrale di maggiori dimensioni: sono incorniciati da belle colonne, con basi e capitelli decorati, e da uno pseudo timpano, il tutto in tufo mirabilmente lavorato da scalpellini locali nel tardo cinquecento. Alla fiancata di sinistra è unito un arco dell'antico maniero, un tempo accesso diretto alla chiesa. A destra, il caratteristico campanile in pietra a faccia vista, a torre quadrata ma poligonale in alto.

Le tre navate all'interno sono decorate a stucchi ed alla parete d'entrata sono appoggiate lapidi tombali dei feudatari e dei Vescovi sepolti nelle chiesa, che un tempo ricoprivano il pavimento. Notevoli l’altare del SS Sacramento, del 600, e dell'Immacolata, su cui è posta una tela di scuola napoletana del tardo 500. Il Fonte Battesimale, in pietra del 500, è il pozzo recuperato dal cortile del castello. Notevoli sono le statue di San Tommaso d'Aquino e dell'Immacolata ed il Cristo in legno di ciliegio, opera di artigiani locali del 5-600; il coro con panche in legno, vicino all'altare maggiore e riservato ai notabili, è del 600; preziose argenterie e paramenti sacri del 700 formano il tesoro della chiesa, arricchito da un' icona su legno della Madre della Pietà, opera di gran pregio e di chiara fattura greco bizantina del 1200, casualmente ritrovata nella chiesa stessa.

_______________________________________________

Vota il monumento  |  Leggi i giudizi | Segnala ad un amico

.:. Calabria

webcalabriaCard
.:. atlante
.:. turismo
.:. percorso storico