Home page Vacanze Atlante Percorso storico Gastronomia e-business Contattaci
 
home » turismo
 
.::.Turismo

Itinerari turistici

Cerca itinerario

Cerca monumento

Dove dormire

Itinerari più votati

Monumenti più votati

.::. Soggiorni
Soggiorno da Cubicula Hospitalia Bed And Breakfast. Troverete eleganza, cortesia e convenienza. E' vicinissimo al mare e a pochi passi da siti storici ed archeologici.
Cubicula Hospitalia B&B

Colleggiata di Santa Maria Assunta - Cropani   (CZ)

E' la più grande chiesa di Cropani ed almeno il primo impianto risale al XIII secolo. Di fattura monumentale anche per l'altissimo campanile, che con i suoi 43 metri d'altezza, 47 in origine, è il simbolo del paese. A pianta quadrata, costruito con grandi rettangoli di tufo, presenta otto monofore, quattro grandi e quattro piccole rispettivamente al terzo e quarto piano. La cuspide, piramidale, ha otto facce ricoperte da magnifiche maioliche. Gravemente danneggiato da un fulmine, fu ricostruito nel 1576. La facciata principale romanica, è in blocchi di pietra locale a vista, arenaria, tufo, calcare, ed una scalinata in granito conduce al portale in tufo del 400. Quest'ultimo è insolitamente ampio, formato da quattro serie di archi concentrici a tutto sesto, incorniciati da due alte colonne ed architrave. Un rosone gotico con dodici colonnine a raggiera, sormontato da una piccola nicchia, è l'unico motivo ornamentale. L'altro portale, nella facciata laterale, è in pietra mirabilmente scolpita e risale al tardo 500.

La chiesa è a navata unica convergente ad arco verso l'abside, con dieci archi laterali, su lesene con capitelli compositi, in corrispondenza di altrettante cappelle, il tutto ornato con stucchi barocchi. L'altare maggiore, di scuola napoletana del 700, è in marmi policromi. Dietro l'altare, il coro dei canonici, in legno del 700; sulla stessa parete, in alto, il Transito e l'Assunzione della Madonna in una tela del 400, una delle pochissime rappresentazioni iconografiche di questo soggetto. Altri dipinti sono: la cacciata dei mercanti dal Tempio, grandioso affresco di Cristoforo Santanna, del settecento; la Visita di Maria ad Elisabetta, piccola tela del 600; gli arabeschi ed i decori quattrocenteschi del soffitto in legno, al cui centro campeggia la Gloria di Maria Assunta in Cielo, tela ellissoidale di Pascaletti del XVII secolo; l'Assunta circondata da angeli e apostoli. Anche nelle cappelle qualche opera interessante: la Madonna delle Grazie, statua in marmo di Benedetto Moiano, del 1588; il Battistero del 500, costituito da un ciborio ottagonale, in legno abilmente intagliato e lavorato a foglia d'oro, un tempo parte dell’altare maggiore; l'urna dorata con la reliquia del ginocchio destro di San Marco, nella Cappella di Santa Rita. Ancora, i reliquiari di Santa Felicita, Santa Giulia, San Valentino e San Bonifacio, tutti in legno dorato del 500, ed infine altri due reliquiari a braccio.

Un piccolo museo di arte sacra trova posto nell'ultima cappella, sulle cui pareti l'Assunta che protegge con il suo manto il Capitolo, tela del 1760, e un Crocifisso in legno del 500.

_______________________________________________

Vota il monumento  |  Leggi i giudizi | Segnala ad un amico

.:. Calabria

webcalabriaCard
.:. atlante
.:. turismo
.:. percorso storico