Home page Vacanze Atlante Percorso storico Gastronomia e-business Contattaci
 
home » turismo
 
.::.Turismo

Itinerari turistici

Cerca itinerario

Cerca monumento

Dove dormire

Itinerari più votati

Monumenti più votati

.::. Soggiorni
Soggiorno da Cubicula Hospitalia Bed And Breakfast. Troverete eleganza, cortesia e convenienza. E' vicinissimo al mare e a pochi passi da siti storici ed archeologici.
Cubicula Hospitalia B&B

Chiesa del Ritiro - Mesoraca   (KR)

Dedicata alla Madonna Assunta in cielo, fu eretta dal 1761 al 1767 dalla popolazione locale, su iniziativa dell'allora parroco, Padre Matteo La Manna.

La facciata, costruita con blocchi d'arenaria ricavati nel burrone sottostante, a due ordini sovrapposti scanditi da quattro lesene ioniche, che nel superiore ripartono dal cornicione divisorio. Sull'unico portale, a sesto ribassato, l'epigrafe che riporta la data e l'esecutore dei lavori della facciata: Andrea Pignatelli, 1799-1801. Al centro, una grande finestra ottagonale. In cima, un fastigio, con due cuspidi laterali, le statue dei Santi Pietro e Paolo ed al centro la statua della Madonna Assunta, protetta in un'edicola culminante in un timpano.

L'interno, a croce latina, a navata unica, con sei cappelle laterali, separata da un arco trionfale dal transetto; nella chiave di volta, un fastigio con le iniziali di Maria Assunta. Nella volta della navata, l'Assunzione della Madonna , affresco del 1834 del calabrese Pasquale Griffo. Al centro della croce la cupola, la cui volta affrescata con l'Incoronazione della Vergine, opera di un anonimo francese, ed i Quattro Evangelisti nei pennacchi. Ancora due affreschi nella volta del transetto, la Sacra Famiglia e la Madonna Pastora; un altro, il Transito della Madonna, sulla cantoria, ed un ultimo nella volta dell'abside, Ges Buon Pastore.

Una balaustra in marmo delimita l'abside, al cui centro, tra coro e presbiterio, si trova il maestoso altare maggiore, in marmi policromi e rifiniture in bronzo, con al centro un bellissimo ciborio d'argento in un fastigio di marmo. Le pareti del transetto sono decorate con scene della Passione di Cristo, un ciclo di sei dipinti, da Ges nell'orto alla Deposizione; sui due altari, anche questi molto belli, in fondo ai bracci del transetto, le tele dell'Assunta e di San Giuseppe. Altrettanto belli sono i sei altari nelle cappelle laterali, tutti in marmi policromi, ognuno coronato da un episodio della vita della Vergine, dipinto su tela ed inserito in una cornice di stucco tipicamente barocca, come del resto tutti i decori della chiesa.

Ad Emmanuele Grimaldi da Catanzaro il merito di aver eseguito, alla fine del 700, con arte e maestria, molti dei lavori d'ebanisteria: i due cori, sei confessionali ed il maestoso pergamo con baldacchino, tutti in legno di noce. Due colonne con capitelli zoomorfi sostengono la cantoria, che contiene l'organo di fine 700.

Opere di gran pregio anche nella sacrestia: gli arredi sacri del 700, custoditi in due grandi armadi in noce; le statue molto antiche di San Gerardo, del Cuore Ges e dell'Addolorata; la Madonna delle Salette, piccola e preziosa statua, in una campana di vetro, sopra un artistico leggo.

_______________________________________________

Vota il monumento  |  Leggi i giudizi | Segnala ad un amico

.:. Calabria

webcalabriaCard
.:. atlante
.:. turismo
.:. percorso storico