Home page Vacanze Atlante Percorso storico Gastronomia e-business Contattaci
 
home » turismo
 
.::.Turismo

Itinerari turistici

Cerca itinerario

Cerca monumento

Dove dormire

Itinerari più votati

Monumenti più votati

.::. Soggiorni
Soggiorno da Cubicula Hospitalia Bed And Breakfast. Troverete eleganza, cortesia e convenienza. E' vicinissimo al mare e a pochi passi da siti storici ed archeologici.
Cubicula Hospitalia B&B

Centro storico - Castrovillari   (CS)

Bei palazzi, chiese e monumenti: ecco quello che offre il ben conservato centro storico di Castrovillari, città ai piedi del Pollino, che la domina dall’alto dei suoi 2248 metri. Per il resto, è una moderna cittadina, ben attrezzata e fornita, che si sviluppa lungo Corso Garibaldi, la strada voluta dai Francesi all’inizio del XIX secolo e che ne attraversa tutto l’abitato.

Notevoli i due Palazzi Gallo, il più antico ricavato da un monastero benedettino di fine 500, di cui restano il portale in pietra, con lo stemma della famiglia, la scala interna in pietra e parte del cortile e del giardino; il più recente del XIX secolo, è sede della Biblioteca Civica, della Pinacoteca Alfano e del Museo Civico; altro rifacimento di un monastero, della Clarisse, è il Palazzo del Municipio, vicino alla chiesa di San Francesco di Paola. Quest’ultima conserva opere di grande valore, come la Madonna del Castello, Santa Chiara e Santa Maria della Scala Coeli, tutte tele del XVI-XVII secolo, oltre a sculture, bronzi ed argenterie. Sparsi un po’ attorno, altri palazzi come il Rescia, attualmente albergo, il Salituri, il Pace ed il Cappelli. Interessanti sono anche le numerose chiese, tutte fornite di buone opere d’arte: la Cappella di Santa Maria della Valle, detta anche di San Rocco, del 400, in cui sono visibili l’affresco della Titolare e la Madonna col Bambino tra i Santi Rocco e Gregorio, bella tela di Genesio Galtieri, del XVIII secolo; la chiesetta di Santa Maria di Costantinopoli, che custodisce l’affresco della Madonna con due angeli che versano acqua su una città in fiamme, forse Costantinopoli; la cappella di Santa Maria della Grazie, dalla facciata altissima, col bel portale in pietra, che conserva molte tele del XVII-XVIII secolo.

L’impianto tipico medievale è perfettamente conservato nel quartiere della Giudeca, vicino al Protoconvento, abitato dalla comunità ebraica fino alla metà del 500. Interessanti abitazioni e bei palazzi anche in questa zona, come il Gesualdi, il Dolcetti ed un altro Salituri: quest’ultimo risale alla fine del XVI secolo, costruito su una struttura più antica, della quale sono ancora visibili i grandi archi in tufo e un affresco del 500, raffigurante la Madonna col Bambino ed un monaco, quasi certamente il beato Pietro Cathin, che nella zona subì il martirio, secondo la tradizione.

_______________________________________________

Vota il monumento  |  Leggi i giudizi | Segnala ad un amico

.:. Calabria

webcalabriaCard
.:. atlante
.:. turismo
.:. percorso storico